Di cosa hai bisogno per lavorare nel Regno Unito?

Brexit o no Brexit? La questione si fa sempre più complicata e gli inglesi non sembrano particolarmente favorevoli a questo cambio epocale che cambierebbe nel profondo le sorti dell’intero Paese.

In attesa dell’esito finale, facciamo una breve panoramica di quali sono i documenti necessari per lavorare nel Regno Unito.

Sino a quando il suolo inglese farà ancora parte dell’Unione Europea, un documento di identità in corso di validità (con scadenza superiore ai 3 mesi) è sufficiente per entrarvi liberamente. È pertanto possibile stabilirsi e vivere nel Regno Unito a prescindere dalle motivazioni, purché in grado di mantenersi e rispettare le condizioni fiscali.

Per tutti coloro che fossero ancora confusi, è bene ricordare che attualmente per entrare nel Regno Unito, sino a eventuali decisioni future pro-Brexit, non è richiesto alcun permesso di soggiorno, di lavoro o visto di qualsivoglia natura.

Partendo da queste prime, doverose considerazioni, ci addentriamo nel pieno del discorso per chiarire di cosa hai bisogno per lavorare nel Regno Unito.

DOCUMENTI NECESSARI

Prima di tutto è fondamentale richiedere il National Insurance Number (NIN).
Si tratta di un codice costituito da numeri e lettere da richiedere obbligatoriamente al fine di poter accedere al settore professionale, aprire un conto in banca, beneficiare di eventuali benefit statali, gestire le imposte e usufruire del servizio sanitario.
Ottenere il NIN è semplice e discretamente veloce, niente in confronto alla burocrazia italiana: basta chiamare il Call Jobcentre Plus e fissare un appuntamento al Job Centre più vicino alla zona di domicilio, recarsi in orario all’appuntamento e presentare la documentazione necessaria.

Se hai intenzione di soggiornare in terra inglese più di 12 mesi ti consigliamo caldamente di registrarti all’Anagrafe Italiana Residenti all’Estero (A.I.R.E.). Attraverso la registrazione all’A.I.R.E. il cittadino italiano residente all’estero ha la possibilità di usufruire di servizi burocratici quali: possibilità di votare, di ottenere il rilascio e/o il rinnovo del documento di identità, ottenere documentazioni legali, certificazioni, etc.

Nel caso in cui il Regno Unito uscisse definitivamente dall’Unione Europea sarà fondamentale munirsi del Settled Status, un documento che attesta la legalità della tua presenza nel Regno Unito. Tale documento, se la Brexit avrà la meglio, potrà essere richiesto sino al 31 dicembre 2020 solo dai cittadini europei residenti sul territorio inglese da almeno 5 anni consecutivi.
Per coloro i quali al 31 dicembre 2020 non fossero residenti in UK da almeno 5 anni è possibile richiedere il Pre-Settled Status: questo dà diritto a risiedere nel Regno Unito sino al compimento dei 5 anni necessari per ottenere il Settled Status.

Per maggiori dettagli ti consigliamo di approfondire l’argomento direttamente sul sito del Governo inglese.

Siamo riusciti a chiarirti le idee?

Vuoi scoprire il tuo livello di inglese?

Puoi eseguire gratuitamente il nostro test!

VAI AL TEST